Le pillole dimagranti fanno male?

Chi considera l’idea di acquistare per la prima volta delle pillole dimagranti spesso si pone alcuni dubbi sulla sicurezza di questi prodotti.

Tutti abbiamo letto prima o poi qualche notizia preoccupante, ma non è il caso di generalizzare: i prodotti dimagranti aiutano ogni anno milioni di persone a ritrovare la propria forma fisica e a migliorare la propria salute.

È importante invece informarsi prima dell’acquisto per evitare brutte sorprese. In questo articolo proveremo a togliere qualche dubbio frequente, per informazioni più precise tuttavia consigliamo di leggere le nostre recensioni.

Controindicazioni

Gli integratori dimagranti possono essere assunti tranquillamente dalla stragrande maggioranza delle persone, in alcuni casi però sono controindicati.

Le donne in gravidanza o in allattamento devono evitare di assumere integratori senza prima aver consultato il proprio medico, perché solitamente non sono disponibili studi su eventuali effetti al bambino. Questo vale per qualsiasi tipo di integratore, non solo per i dimagranti.

Chi assume farmaci dovrebbe parlare con il proprio medico prima di assumere integratori, perché alcune sostanze possono influire sull’effetto dei farmaci, per esempio alterandone l’assorbimento oppure potenziandone o diminuendone gli effetti.

I minori di 18 anni dovrebbero evitare di assumere integratori senza averne prima parlato con un medico. Il glucomannano tuttavia solitamente può essere assunto anche dai bambini (ma è sempre bene controllare l’etichetta).

Anche chi soffre di qualche malattia o ha una condizione fisica particolare (problemi di tiroide, ipertensione, ecc) dovrebbe parlarne con il proprio medico di famiglia per ottenerne l’approvazione.

Chi è allergico a qualche sostanza dovrebbe evitare di assumere un prodotto che la contiene al proprio interno, controllando con attenzione la lista degli ingredienti.

Quelle che abbiamo elencato sono le controindicazioni più frequenti che possono avere le pillole dimagranti. In ogni caso ricordiamo che è sempre bene leggere l’etichetta prima di assumere qualsiasi prodotto.

Effetti collaterali

Gli integratori dimagranti nella maggior parte dei casi non hanno alcun effetto collaterale rilevante. È possibile tuttavia che alcune persone particolarmente sensibili a certe sostanze riscontrino degli effetti indesiderati di lieve entità. In questi casi è suggeribile sospendere l’assunzione del prodotto e consultare il proprio medico di fiducia.

Stimolanti

Alcune pillole dimagranti contengono sostanze stimolanti come caffeina, guaranà, yerba mate, cacao, tè verde, citrus aurantium, ecc…

Sono sostanze di per sé sicure e molto efficaci nel ridurre l’appetito e aumentare la termogenesi, ma possono causare alcuni problemi nelle persone particolarmente sensibili.

Alcuni, per esempio, potrebbero avere difficoltà ad addormentarsi dopo aver assunto una pillola che contiene caffeina. Solitamente le istruzioni indicano di assumere questi prodotti a colazione e/o a pranzo proprio per dare modo al corpo di smaltire gli stimolanti prima di andare a letto e questo è sufficiente.

Farmaci dimagranti

I farmaci vanno presi solo con prescrizione medica. 
Questo va sottolineato perché su Internet, volendo, si può acquistare qualsiasi cosa, ma non è il caso di mettere a rischio la propria salute solo per evitare una chiacchierata con il proprio medico di famiglia. Facendo qualche ricerca è facile trovare farmacie online “poco raccomandabili” che, spesso in un’italiano stentato, offrono in vendita farmaci senza ricetta. Acquistando da questi siti i rischi sono molti: si rischia di non ricevere nulla, di ricevere un prodotto contraffatto (inefficace o pericoloso) e persino la clonazione della propria carta di credito. Parleremo di questi aspetti in un articolo più approfondito, ma per il momento basti sapere che se per un farmaco è prevista la prescrizione medica ci sono dei buoni motivi e aggirare questo divieto può portare a conseguenze molto serie.

Lascia un commento